01A – Olive “pistate”(schiacciate)

La libretta di Angela v


Olive verdi fresche grosse e polpose -1 kg
Semi di finocchietto selvatico -1 cucchiaino
Aglio -3 spicchi
Peperoncino rosso fresco -1
Prezzemolo fresco (facoltativo)
Olio evo -60 ml
Sale q.b.

Raccogliete dalla pianta le olive verdi preferibilmente nei mesi di ottobre e novembre .

Con un sasso, ben levigato, tipo “jù briccë pë’ sparà la putassa” o qualcosa di simile, battete sul tagliere le olive una ad una facendo attenzione a non rompere il nocciolo.

Dopo averle “pisitate” mettetele in una ciotola e versatevi sopra dell’acqua bollente fino a coprirle tutte.
Coprite la ciotola con un canovaccio pulito e asciutto e sistematela a riposare in un luogo fresco e asciutto per circa 8 ore dopodiché scolatele dall’acqua di macerazione e versatevi sopra della nuova acqua bollente. Rispettando queste tempistiche ripetete questa operazione cambiando l’acqua alle olive per 5 giorni.

Il sesto giorno scolatele e rovesciatele su un canovaccio pulito, tamponatele delicatamente per asciugarle e mettetele in una ciotola e conditele con sale, semi di finocchietto selvatico, aglio e affettato finemente, peperoncino fresco privato dei semini e tagliato a striscioline sottili e foglioline di prezzemolo fresco spezzettate, mescolate bene e mandate a tavola. Si conservano in frigorifero al massimo per 5 giorni in un contenitore ermeticamente chiuso.


Completate il condimento con l’aglio, il peperoncino e l’origano secco .Mescolate per insaporite e servite le vostre olive schiacciate come contorno (o come antipasto se preferite) .


by

Tags:

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *